Russe compagnie minerarie per 5 anni hanno mostrato un alto livello di redditività



Il valore di mercato delle aziende di settore minerario si è ridotto di quasi la metà, e le prospettive future non causano investitori nulla, ma il pessimismo. In queste condizioni, la maggior parte dei partecipanti al mercato stanno cercando di ridurre i costi e migliorare le prestazioni, tuttavia, questi sforzi è chiaramente insufficiente per riportare l’industria per la stabilità. A queste conclusioni sono giunti gli autori del report di The Boston Consulting Group (BCG) “la Creazione di valore nel settore minerario 2016: Come ripristinare la fiducia degli investitori?”.

Russe compagnie minerarie, a differenza di concorrenti internazionali, negli ultimi 5 anni hanno mostrato abbastanza elevato livello di redditività: nel range 40-50 % EBITDA per i produttori non ferrosi e metalli preziosi, e oltre il 20 % EBITDA in media del settore, si legge in un commento del direttore dell’ufficio di mosca di The Boston Consulting Group di Andrea Nowicki.

Il calo dei prezzi delle materie prime ha colpito i produttori russi. Un po ‘ meno colpiti sono quelli della società, che è entrato in un periodo di crisi, con un livello controllato di debito, più difficile dovuto alle aziende che all’inizio della crisi erano in attiva fase di crescita e di sviluppo, finanziato da risorse di credito (ad esempio, le aziende, già in fase di costosi aggiornamenti).

Secondo Nowicki, di mantenere la loro posizione di società russe è riuscito in gran parte a causa della forte svalutazione della moneta nazionale, che è stato naturale хеджем contro il calo dei prezzi internazionali. Ma nonostante questo, le organizzazioni che all’inizio della crisi economica è stato l’alto livello del debito, di fronte alla difficoltà di rimborso del suo debito: alcuni di loro sono stati costretti a passare attraverso la procedura di ristrutturazione.

Problemi finanziari per le società minerarie hanno avuto un enorme effetto negativo sulla valutazione del loro costo; inoltre, nei confronti di alcuni di essi da parte degli investitori anche dei dubbi seri nella loro capacità di pagare. Per rassicurare gli investitori, gli operatori del settore possono intraprendere azioni di ristrutturazione delle passività finanziarie (e in particolare, un accordo di rinviare i pagamenti già esistente debito), ma anche di immaginare modi alternativi di monetizzazione non core minerarie e di infrastrutture, dice lo studio. Inoltre, essi possono non attrarre significativi investimenti, di elaborare ulteriori progetti di crescita, valorizzando le scorte, e anche prendere misure attive per ridurre il carico sul capitale circolante (ad esempio, riducendo i livelli di inventario in tutta la catena di creazione di valore). Per prepararsi per il lavoro con gli investitori attivisti, gli operatori possono effettuare la propria diagnosi dei suoi approcci alla produzione e gestione di posizioni di tali investitori e a prendere le misure appropriate per risolvere questi problemi.



Russe compagnie minerarie per 5 anni hanno mostrato un alto livello di redditività 08.12.2016

Share with traders

Share to Google Plus
Share to LiveJournal
Share to MyWorld
Share to Odnoklassniki