Recensione sessione europea: sono diminuite del dollaro contro le principali valute



Sono stati pubblicati i seguenti dati:

(tempo/paese/annotazione/periodo/il valore precedente/previsioni)

06:00 Germania le vendite al dettaglio dato stagionali emendamenti Febbraio -0.1% 0.3% -0.4%

06:00 Germania le vendite al dettaglio, senza distinzione di stagione emendamenti, g/g Febbraio -1.2% 2.2% 5.4%

07:00 regno Unito Discorso del capo della Banca d’Inghilterra di mark Carney

07:55 Germania il tasso di disoccupazione tenendo conto di stagione emendamenti Marzo 6.2% 6.2% 6.2%

07:55 Germania la Modifica del numero di disoccupati a Marzo -9 0

08:30 regno Unito Modifica di volumi di credito al consumo, milioni di Febbraio 1607 1400 1287

08:30 regno Unito Approvate le domande di mutui per la casa mila Febbraio 74.08 73.5 73.87

08:30 regno Unito Volume nette di prestiti da privati, miliardi di Febbraio 5.4 5.1 4.9

08:30 Gb bilancia dei pagamenti, miliardo di IV kv -20.1 -21.1 -37.2

08:30 Gb PIL mq/mq (dati definitivi) IV kv 0.4% 0.5% 0.6%

08:30 Gb PIL (g/g (dati definitivi) IV kv 2.2% Rivisto dal 2.1% 1.9% 2.1%

09:00 la zona euro l’Indice dei prezzi al consumo y/y (dati provvisori) Marzo -0.2% -0.1% -0.1%

09:00 la zona euro l’Indice dei prezzi al consumo, il valore di base, g/g (dati provvisori) Marzo 0.8% 0.9% 1.0%


Euro visibilmente aumentate contro il dollaro, raggiungendo un massimo di 15 ottobre 2015, anche grazie alle buone инфляционные i dati per l’area dell’euro, e sono anche in attesa della pubblicazione di domani di statistica degli stati UNITI. Ricordiamo i dati preliminari presentati l’ufficio di Statistica, Eurostat, ha mostrato che i prezzi al consumo nella zona euro è sceso a marzo dello 0,1% dopo un calo del 0,2% nel mese precedente. Ultima modifica coinciso con le previsioni degli esperti. Nel frattempo, la base di un indice dei prezzi al consumo, in cui non contano estremamente volatili componenti, è cresciuto nel mese di marzo del 1,0%, che si è rivelato al di sopra delle aspettative degli analisti a livello di +0,9%. Ricordiamo che nel mese di febbraio il dato è salito dello 0,8%. L’inflazione rimane al di sotto del livello di destinazione BCE “sotto, ma vicino al 2 per cento” con l’inizio del 2013. Nel report sono stati segnalati anche, i prezzi dei servizi hanno registrato la maggiore crescita nel mese di marzo – a +1,3% contro +0,9% nel mese di febbraio. I prezzi dei prodotti alimentari, alcol e tabacco sono aumentate dello 0,7% dopo l’aumento dello 0,6%. Prezzi a mano senza motore per i prodotti industriali è aumentato dello 0,5% contro il +0,7% nel mese di febbraio. I prezzi dell’energia sono scesi a marzo si è 8.7% dopo un calo del 8,1%.

Per quanto riguarda il report, negli stati UNITI, gli analisti si aspettano che il numero di occupati nel settore non agricolo è cresciuto nel mese di marzo di 205 mila contro il +242 mila nel mese di febbraio. Il tasso di disoccupazione dovrebbe rimanere invariato – a circa 4,9 per cento. Anche se i dati delizia, investitori, può essere difficile convincere te stesso di iniziare a comprare il dollaro in grande quantità, dal momento che sono ancora sentono l’effetto osservazioni il presidente della FED Yellen, riferiscono che la FED desiderio di aumentare i tassi nel mese di aprile. Nel frattempo, ieri, il presidente della federal reserve bank di Chicago Evans ha dichiarato che i rischi che comportano le prospettive dell’economia, parlano a favore di un lento miglioramento a breve termine dei tassi di interesse Futures su tassi di interesse della FED indicano solo il 7 per cento la probabilità di un aumento dei tassi nel mese di aprile.

Pound drammaticamente si è rafforzato contro il dollaro, rompendo il segno di $1.4400. Supporto di base valuta hanno fornito i dati sul PIL della gran Bretagna per il 4 ° trimestre. La gestione nazionale di statistica ha riferito che l’economia britannica si è laureata l’anno 2015 con grande slancio, rispetto a quanto stimato in precedenza. Il prodotto interno lordo è cresciuto dello 0,6 per cento nel quarto trimestre, invece di un +0,5 per cento, di cui ha riferito il mese scorso. In ONS ha sottolineato che il miglioramento è stato associato con la revisione dell’indicatore per il settore dei servizi, la produzione industriale e la costruzione. Il rapporto ha sottolineato, le spese delle famiglie sono aumentati dello 0,6 per cento, il che ha aiutato a resistere 2-percentuale di carie investimenti business e la debolezza delle esportazioni. In ONS ha dichiarato che il volume del commercio ritirato da 0,3 punti percentuali del PIL. Uscita dal settore dei servizi (la più grande parte dell’economia) è cresciuto dello 0,8 per cento, mentre il volume della produzione industriale è diminuito dello 0,4 per cento.

Inoltre, si è appreso che il deficit della bilancia dei pagamenti della gran Bretagna è aumentato da 20,1 miliardi di sterline a 32,7 miliardi di sterline nel quarto trimestre, che si è rivelato molto al di sopra della previsione di 21,1 miliardi di sterline. Tale valore equivale al 7% del PIL (con un massimo di inizio statistiche nel 1955). L’estensione del deficit della bilancia dei pagamenti è dovuto l’aumento del deficit commerciale e aumentare il deficit di conto инвестдоходов. Secondo gli analisti, deficit può crescere ancora di più, se la gran Bretagna uscirà dall’UE. Inoltre, i dati hanno mostrato che la fine del 2015, un deficit pari a 5,2 per cento del PIL, il massimo dal 1948.


EUR/USD: durante la sessione europea, la coppia è salito a $1.1394

GBP/USD: durante la sessione europea, la coppia è cresciuta fino a $1.4425

USD/JPY: durante la sessione europea, la coppia è stato scambiato in un intervallo ristretto

Poi alle 12:30 GMT Canada dichiari di modifica del PIL per il mese di gennaio. Alle 13:45 GMT negli stati UNITI uscirà l’indice dei responsabili degli acquisti di Chicago per il mese di marzo. 23:50 GMT Giappone presenterà l’indice di attività nel settore dei grandi produttori Tankan e l’indice di attività непроизводственном settore Tankan per il 1 ° trimestre



Recensione sessione europea: sono diminuite del dollaro contro le principali valute 31.03.2016

Share with traders

Share to Google Plus
Share to LiveJournal
Share to MyWorld
Share to Odnoklassniki