L’euro è caduto un po ‘ di



L’euro è caduto un po ‘ in attesa di oggi la pubblicazione di dati di inflazione. Nel mese di febbraio l’indice dei prezzi al consumo è sceso dello 0,2% rispetto allo stesso periodo del 2015. La debolezza della metrica è stata associata con il declino dei prezzi del petrolio, che si è verificato a fine 2014 – inizio 2015. Tuttavia, l’inflazione di fondo, che esclude energia e alimentari, anche resta debole – attualmente, i tassi di crescita sono meno di 1 per cento. Nonostante il fatto che la BCE difficilmente lo sarà ancora di più per ammorbidire la politica monetaria nel breve termine persistente debolezza del tasso di inflazione in ultima analisi, potrebbe costringere la banca centrale di avviare le nuove misure di stimolo. Tuttavia, per rendere morbida la politica monetaria della BCE ha portato il risultato desiderato, è necessario, pertanto, nel breve periodo l’inflazione dovrebbe rimanere contenuta. Secondo i media si prevede, CPI nel mese di marzo è sceso dello 0,1% dopo la caduta del 0,2% nel mese precedente.

Dollaro un po ‘ скоректировался e si è allontanato dai suoi minimi storici. Ricordiamo, ieri la valuta statunitense è sceso al minimo i dopo che i placidi commenti capitoli Федрезерва USA Janet Yellen fugato ogni attesa di un nuovo rialzo dei tassi.

La sterlina è scesa contro il dollaro sui timori riguardo l’uscita del regno Unito dall’UE. Secondo gli esperti, dopo i recenti eventi a Bruxelles, la gran Bretagna può iniziare a cercare più di un isolamento da altri paesi dell’UE, e gli inglesi sarà più incline a votare per l’uscita del paese dall’unità al referendum. Oggi sono stati pubblicati anche i dati relativi all’indice di fiducia dei consumatori gran Bretagna da GfK. Come è noto l’indice di fiducia dei consumatori gran Bretagna da GfK Group nel mese di marzo è rimasto invariato a zero. Analisti si aspettavano un calo a -1. L’indice di fiducia dei consumatori da GfK Group è anticipato di un indicatore che riflette il livello di fiducia dei consumatori alle attività economica. Indicatore di attesa per la situazione economica generale nei prossimi 12 mesi non è cambiata, è rimasta a livello di -12, che è di 18 punti rispetto al mese di marzo 2015. Indice di valutazione del momento, come appropriato per effettuare acquisti di grandi dimensioni, è cresciuto di 1 punto a +11, che per 2 punti in più rispetto a marzo dello scorso anno. Indicatore risparmio è rimasto al livello -2, 4 punti in meno rispetto a marzo 2015.


EUR/USD: durante la sessione asiatica, la coppia è sceso a $1.1310

GBP/USD: durante la sessione asiatica, la coppia è sceso a $1.4325

USD/JPY: durante la sessione asiatica, il vapore è stato scambiato nel range di Y112.15-65

07:55 GMT Germania pubblicherà i dati sul numero di disoccupati e il livello di disoccupazione per il mese di marzo. Alle 08:30 GMT gran Bretagna riferirà in merito all’applicazione modifica il saldo della bilancia dei pagamenti e la variazione di volume del PIL per il 4 ° trimestre, e la quantità di detergente prestiti a privati e la quantità approvati richiesta di mutuo per la casa per il mese di febbraio. 09:00 GMT zona euro rilascerà l’indice dei prezzi al consumo per il mese di marzo. Poi alle 12:30 GMT Canada dichiari di modifica del PIL per il mese di gennaio. Alle 13:45 GMT negli stati UNITI uscirà l’indice dei responsabili degli acquisti di Chicago per il mese di marzo. 23:50 GMT Giappone presenterà l’indice di attività nel settore dei grandi produttori Tankan e l’indice di attività непроизводственном settore Tankan per il 1 ° trimestre



L’euro è caduto un po ‘ di 31.03.2016

Share with traders

Share to Google Plus
Share to LiveJournal
Share to MyWorld
Share to Odnoklassniki