La banca di Russia ha abbassato il suo tasso chiave al 8.25%



Il consiglio di amministrazione della Banca di Russia, il 27 ottobre 2017 ha preso la decisione di abbassare il suo tasso chiave di 25 punti base all ‘ 8.25% annuo con 8.50%. Informa l’ufficio Stampa della Banca di Russia.

Il consiglio di amministrazione rileva che l’inflazione rimane vicino al 4%. Deviazione di inflazione verso il basso della previsione è dovuto principalmente a fattori temporanei. L’economia continua a crescere. Le aspettative di inflazione rimangono elevati. Il loro declino rimane instabile e irregolare. A medio termine i rischi di eccesso di inflazione obiettivo prevalgono sui rischi sostenibile deviazione di inflazione verso il basso. Con questo in mente, la Banca di Russia continuerà a passare da moderatamente rigida al neutro politica monetaria gradualmente.

Prendendo la decisione di chiave di tasso, la Banca di Russia è di valutare l’equilibrio dei rischi sostanziale e sostenibile deviazione di inflazione verso l’alto e verso il basso dalla meta, e anche la dinamica dell’attività economica per quanto riguarda la prognosi. La banca di Russia ammette la possibilità di ridurre ulteriormente la chiave di interesse per i prossimi incontri.

Il consiglio di amministrazione della Banca di Russia, prendendo la decisione di chiave di tasso, partiva dal prossimo.

La dinamica dell’inflazione. L’inflazione annuale in prossimità del 4%. Secondo le stime del 23 ottobre 2017, è stato pari a 2,7%. Deviazione di inflazione verso il basso della previsione è dovuto principalmente a fattori temporanei. Nel mese di settembre un calo annuo del tasso di crescita prezzi dei prodotti alimentari è stato più significativo del previsto, a causa di elevati volumi di offerta di prodotti agricoli. Offerta supplementare è stato associato con un aumento di produttività e la carenza di capacità di stoccaggio per la conservazione a lungo termine. Il rallentamento dell’inflazione è stato associato anche con l’effetto della dinamica dei tassi di cambio.

L’inflazione sarà pari a circa il 3% alla fine del 2017 e, in futuro, come ad esaurimento influenza di fattori temporanei si avvicina al 4%.

Le aspettative di inflazione rimangono elevati. Calo delle aspettative di inflazione rimane instabile e irregolare.

Le condizioni monetarie creano le premesse per la formazione di inflazione vicino al 4%, non limitando la crescita economica. Tassi di interesse nominali per le operazioni bancarie continuano a scendere sotto l’influenza delle dinamiche chiave di interesse e delle aspettative del suo declino. In termini reali di interesse rimangono in territorio positivo. Неценовые condizioni di credito gradualmente sono attenuati per i debitori più affidabili, ma restano i vincoli.

Le condizioni attuali contribuiscono a mantenere gli incentivi al risparmio e forniscono una crescita equilibrata di consumo. Il graduale allentamento della politica monetaria insieme con bassa propensione al rischio delle banche e mutuatari crea le condizioni che supportano la transizione dal modello di risparmio ad un aumento del consumo.

L’attività economica. Secondo le stime della Banca di Russia, la crescita del PIL nel III trimestre è proseguita e comparabile previsione. Aumento della produzione di prodotti agricoli, si osserva un trend positivo in ingegneria meccanica, trasporto merci, la produzione di beni di consumo durevoli. Ripresa dei consumi acquisisce stabilità. La domanda dei consumatori è supportato da una crescita dei salari reali, che ha contribuito a rallentare l’inflazione. La disoccupazione è a un livello non forniscono impatto sull’inflazione.

Valutazione la Banca di Russia traiettoria di sviluppo economico entro la fine del 2017 e nel medio termine non è cambiata.

Rischi di inflazione. Una serie di fattori si assume i rischi di deviazione di inflazione verso l’alto e verso il basso dall’obiettivo. A breve orizzonte, questo fattore è il cambiamento dei prezzi alimentari sotto l’influenza della dinamica dei volumi di offerta di prodotti agricoli. Nei prossimi mesi il tasso di incremento dei prezzi alimentari dipenderà in gran parte dalla qualità e protezione delle colture. A medio termine i rischi connessi con la dinamica dei prezzi mondiali delle materie prime e delle materie prime in caso di deviazione significativa verso l’alto o verso il basso dagli ambiti di provenienza di previsione. L’implementazione di regole di bilancio sarà attenuare l’impatto congiuntura economica estera per l’inflazione e interni le condizioni economiche in generale.

A medio termine i rischi di eccesso di inflazione obiettivo prevalgono sui rischi sostenibile deviazione di inflazione verso il basso. Le principali fonti di rischio di superamento inflazione obiettivi a medio termine orizzonte non sono cambiate. In primo luogo, il rafforzamento strutturale carenza di risorse umane può portare ad un significativo gap del tasso di crescita di produttività e di crescita dei salari. In secondo luogo, la fonte di pressioni inflazionistiche può diventare il cambiamento di modelli di comportamento delle famiglie, associata con una significativa riduzione della propensione al risparmio. In terzo luogo, le aspettative di inflazione rimangono a un livello elevato e sono soggette a variazioni sotto l’effetto di variazioni dei prezzi per i singoli gruppi di prodotti e servizi e la dinamica dei tassi di cambio.

Tenendo conto dell’equilibrio rischi per l’inflazione, la Banca di Russia continuerà a passare da moderatamente rigida al neutro politica monetaria gradualmente.

Prendendo la decisione di chiave di tasso, la Banca di Russia è di valutare l’equilibrio dei rischi sostanziale e sostenibile deviazione di inflazione verso l’alto e verso il basso dalla meta, e anche la dinamica dell’attività economica per quanto riguarda la prognosi. La banca di Russia ammette la possibilità di ridurre ulteriormente la chiave di interesse per i prossimi incontri.

La prossima riunione del Consiglio di amministrazione della Banca di Russia, in cui verrà trattata la questione di un livello chiave di interesse, è prevista per il 15 dicembre 2017. Momento della pubblicazione del comunicato sulla decisione del Consiglio di amministrazione della Banca di Russia — 13:30 cet.



La banca di Russia ha abbassato il suo tasso chiave al 8.25% 27.10.2017

Share with traders

Share to Google Plus
Share to LiveJournal
Share to MyWorld
Share to Odnoklassniki