India: gli indici sono andati in più sotto la tenda offerta



Venerdì, 30 settembre, le principali indici azionari India erano nella prima metà degli scambi in territorio negativo sullo sfondo dei messaggi che il giorno prima, l’India ha causato la dispersione di colpi di militanti, che presumibilmente preparato l’invasione da parte controllato il Pakistan da parte del Kashmir. Queste azioni indiane forze militari aumentato la probabilità di escalation delle tensioni tra Pakistan e India, che possiede armi nucleari, che può portare a crash di tregua in Kashmir, stipulato nel 2003.

Ulteriore negatività ha aggiunto banalizzazione “oro nero”, così come le preoccupazioni su ciò che il tedesco creditore Deutsche Bank può fallire, come Lehman Brothers otto anni fa. Venuto a conoscenza del fatto che una volta 10 hedge fund hanno deciso di abbandonare il servizio di Deutsche Bank per compensazione di operazioni con strumenti derivati.

Tuttavia, sotto la tenda delle contrattazioni gli indici sono riusciti a uscire in leggero vantaggio – meglio del mercato sembrava carta dell’high-tech, settori comunali e di rappresentanti del settore immobiliare.

Così, a fine seduta l’indice Nifty 50 lo 0,23% a 8611,15 punti, e BSE Sensex forte 0,14% e chiuso a livello 27865,96 punti.

Alle 13:45 GMT coppia di valute USD/INR è sceso 0,27% a quota 66,628, e la coppia EUR/INR andato in negativo 0,68% e si trova a livello 74,4600. I rendimenti decennali dei titoli di stato in India è diminuita, a sua volta, a 6,975%.

Come notato sopra, tra i favoriti scambi erano le azioni del settore high-tech. In particolare, le quotazioni Infosys e Wipro sono saliti al 2,88% e l ‘ 1,43%, rispettivamente.

Nel frattempo, il portavoce автомопрома Mahindra and Mahindra ha aggiunto alla sua attività 3,03%.



India: gli indici sono andati in più sotto la tenda offerta 30.09.2016

Share with traders

Share to Google Plus
Share to LiveJournal
Share to MyWorld
Share to Odnoklassniki