Il mercato russo: risultati al 31 marzo



Al termine delle contrattazioni di venerdì, il giorno il mercato russo ha chiuso a quota inferiore a 2000 b.n. per l’indice MICEX, reagendo all’indebolimento del rublo e i riduzione del prezzo del petrolio. Alla fine, rublo, l’indice affondò 1.3% – fino a 1,995.9 b.n., e domani l’indice RTS ha perso il 2% – il suo valore è pari a 1,113.76 b.n. al controllo previsto deflusso pari a 15,4 miliardi di dollari

Il principale fattore negativo non solo per il russo, ma anche per i principali mercati azionari, è la dinamica del mercato delle materie prime. A metà settimana un aumento dei prezzi del petrolio ha contribuito statistiche di un rallentamento della crescita delle scorte di greggio negli stati UNITI. Venerdì le quotazioni sono sotto pressione notizie sulla crescita ardesia estrazione.

Outsider di negoziazione, sono intervenuti azioni “Mechel”, “Россетей” e “FGC UES”, la riduzione che ha superato il 3.5%.

Meglio del mercato chiuso “di PUNTA” e “il Megafono”, прибавившие 2.7% e 1,4% rispettivamente.

La valuta russa ha aggiornato il massimo annuale rispetto al dollaro (55.85€). Ma dopo “il russo” ha ceduto il suo concorrente, dopo aver perso il sostegno da parte di petrolio. Nella sessione serale, il dollaro è salito dello 0,4% a 56.295 strofinare, di euro cresciuto del 0.5% – fino a 60203 €



Il mercato russo: risultati al 31 marzo 03.04.2017

Share with traders

Share to Google Plus
Share to LiveJournal
Share to MyWorld
Share to Odnoklassniki