I temi principali della giornata sui mercati Europei: la fuga dai rischi sui timori delle conseguenze negative della riforma fiscale negli stati UNITI



Principali indici azionari Europei martedì sono in calo in seguito al crollo dei mercati azionari degli stati UNITI e Asia sullo sfondo delle crescenti preoccupazioni circa la crescita del costo del servizio del debito.

Alle 14:40 gmt paneuropeo Stoxx Europe 600 index è sceso del 2,2% rispetto ai livelli di chiusura di ieri sullo sfondo di una riduzione britannico indice FTSE-100 a 2.3%, il tedesco DAX a 2.1%, il francese CAC-40 – al 2.2%. Tra i leader di caduta – azioni automobilistiche, industrie chimiche e tecnologiche delle aziende.

Lunedi, 5 febbraio, indici azionari degli stati UNITI DJIA, S&P 500 e il Nasdaq Composite è sceso del 4,6%, il 4.1% e 3,8% rispettivamente. Perdita degli indici americani al termine della sessione di negoziazione di acciaio massimi degli ultimi sei anni. Poi in mezzo outlet sono stati i mercati asiatici. L’indice giapponese Nikkei il martedì originale è sceso di oltre il 5%, ma alla chiusura regolato perdita 4.7%. L’indice della borsa di hong Kong Hang Seng ha chiuso in calo dello 5.1%, l’indice di shanghai della borsa di Shanghai Composite è sceso del 3,4%, il Kospi della corea del sud è sceso a 1.5%.

Il calo degli indici azionari mondiali iniziato la scorsa settimana e si è intensificata a venerdì, quando l’indice DJIA è sceso del 2,5%. Gli analisti ritengono che il gli investitori hanno reagito negativamente su alcuni dati del rapporto sul mercato del lavoro degli stati UNITI (Non-farm payrolls), a testimonianza di un possibile più veloce del previsto, una crescita dell’inflazione nel paese. Secondo i dati del Ministero del lavoro degli stati UNITI, nel mese di gennaio la tariffa oraria media nelle imprese al di fuori dei settori non agricoli negli stati UNITI è aumentato del 2.9% su base annua, il tasso massimo dal 2009. Questo messaggio ha provocato un aumento dei rendimenti dei titoli del tesoro USA. I rendimenti a 10 anni UST venerdì è salito a quattro anni di massimo 2.85% sulla aspettative più aggressive della FED degli stati UNITI nel quadro di un ciclo di di un rialzo del tasso sui fondi federali.

Negativo l’atteggiamento degli investitori verso attività rischiose è anche associato con il previsto aumento del deficit di bilancio degli stati UNITI dopo l’inizio dell’attuazione della riforma fiscale. All’inizio di quest’anno, il Tesoro degli stati UNITI ha annunciato l’intenzione di aumentare la quantità di debito 40 miliardi di dollari, e questo è diventato uno dei principali trigger di riduzione del valore di mercato di tesoreria obbligazioni nel mese di gennaio, sullo sfondo dei messaggi di accettazione dal Congresso degli stati UNITI riforma fiscale. Eccesso di rendimento UST dividend yield secondo alcune azioni ha costretto alcuni grandi fondi di ridurre la quota di azioni in portafoglio dal inoltro di fondi in meno rischiosi di buoni del tesoro e obbligazioni.

Inoltre, dopo la crescita progressiva indici azionari statunitensi lo scorso anno sui bilanci grandi fondi è notevolmente diminuito il volume di liquidità, che è sceso nel mese di gennaio, ai minimi storici. Pertanto, in condizioni di aggiustamento al ribasso sui mercati molti investitori con un elevato livello di leva finanziaria si è verificato un problema con ulteriore denaro software dei loro conti, e si sono scontrati con la forzata chiusura di posizioni (margin call). A seguito di продолжившийся liquidazione di posizioni lunghe in azioni di società statunitensi tecnici sistemi di trading, reagiscono a determinati algoritmi, ha dato l’ordine automatico di vendita di azioni. Quindi lunedi situazione flash crash – un forte crollo delle quotazioni, chiamato tecniche saldi e attacchi di panico azioni gli investitori.

Come riporta Bloomberg, a seguito di una caduta degli indici azionari ricchi uomini del mondo per un giorno perso 114 miliardi di dollari. In particolare, le perdite di Warren Бафффета pari a 5.1 miliardi di dollari, è stato il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg è diminuito del 3,6 miliardi di dollari, il fondatore di Amazon Jeff Bezos non viene conteggiato 3.3 miliardi di dollari, e gli sviluppatori di Google Larry Page e Sergey Brin hanno subito perdite per 2,3 miliardi di dollari.

Lunedì, 5 febbraio, è diventato il primo giorno lavorativo del nuovo capo della FED di Jerome Powell, che ha sostituito in questo ruolo, Janet Yellen. Tuttavia, gli esperti non legano la caduta dei mercati azionari con i cambiamenti nella guida della FED. Si presume che Powell continuerà la sua politica di Janet Yellen, evitando solo un aumento molto lento chiave di interesse. Va inoltre notato che la scorsa settimana la FED ha annunciato l’intenzione di tenere duro stress test banche di rilevanza sistemica, includendo in condizioni di prova di un significativo deterioramento delle condizioni economiche con la crescita del tasso di disoccupazione negli stati UNITI fino al 10% (dall’attuale 4.1%), ma anche con la simulazione di una situazione di crisi del mercato immobiliare e nel settore del credito al consumo.

Nonostante продолжившееся oggi il calo degli indici azionari mondiali, molti di investimento i gestori ritengono che il motivo per il panico no. In un’intervista alla CNBC asset manager Miton Group Eric Moore ha riferito che è certo nel suo portafoglio, “дивидендные le cui caratteristiche non sono cambiate nelle ultime 48 ore”. Egli ha sottolineato che i fondamentali economici rimangono forti, e il recente crollo, è il risultato di una correzione tecnica dopo che l’anno scorso gli indici azionari USA abbastanza spesso aggiornato i massimi storici. Tuttavia, la maggior parte degli esperti prevede la conservazione della volatilità sui mercati nei prossimi mesi.

Il mercato criptovalute, probabilmente, rimarrà in vista degli investitori, come indicatore di avversione al rischio. Oggi il bitcoin è sceso sotto i 6000 dollari, raggiungendo al mattino indicatori 5947 di dollari e ha perso il suo valore oltre il 70% rispetto al livello record di 20.000 dollari, registrato il 17 dicembre 2017. La ragione principale di vendita di bitcoin è un inasprimento della regolamentazione dei mercati criptovaluta finanziarie agenzie in tutto il mondo. Al momento attuale il bitcoin è un po ‘ modificato la perdita e ha raggiunto 6272 (-9.3% del livello di chiusura di ieri).

Oltre alla situazione sui mercati mondiali, gli investitori europei martedì messi a fuoco su segnalazione trimestrale aziende. In particolare, la banca francese BNP Paribas ha detto di riduzione dell’utile netto nel IV trimestre del 2017 1,1% a 1,43 miliardi di euro, che si è rivelato peggiore delle aspettative di mercato. La capitalizzazione della banca al momento attuale è diminuito del 3.1%.

A sua volta la banca spagnola Intensa Sanpaolo soddisfatto degli azionisti di crescita trimestrale e annuale di profitto con il superamento delle previsioni. Le sue azioni è salito 1,1%.

La banca svedese Swedbank anche annunciato una crescita dell’utile operativo nel IV trimestre, grazie all’aumento delle commissioni e del margine di interesse. Le sue azioni sono ridotti solo a 0.3%.

Le azioni della compagnia petrolifera BP è sceso 1,1%, nonostante l’uscita dei dati sulla crescita dei profitti annuali a 3,39 miliardi di dollari, con un aumento dei ricavi del 31.3% a 240.2 miliardi di dollari. Estrazione di BP a fine 2017 anno è aumentato del 10%, pari a 3,59 milioni di barili di petrolio equivalente al giorno.

Il costo medio del greggio Brent al momento attuale ha raggiunto 66.95 dollari al barile. appena si avvicina il внутридневному minimo in area 66.8 dollari al barile. Rispetto al livello di chiusura di lunedi, i prezzi del petrolio sono diminuiti di quasi l ‘ 1%.

Preparato con materiali di MarketWatch e CNBC.



I temi principali della giornata sui mercati Europei: la fuga dai rischi sui timori delle conseguenze negative della riforma fiscale negli stati UNITI 06.02.2018

Share with traders

Share to Google Plus
Share to LiveJournal
Share to MyWorld
Share to Odnoklassniki