Gran bretagna: tasso di crescita del PIL ha superato le previsioni, il deficit delle partite correnti è cresciuto notevolmente



La gestione nazionale di statistica ha riferito che l’economia britannica si è laureata l’anno 2015 con grande slancio, rispetto a quanto stimato in precedenza.

Il prodotto interno lordo è cresciuto dello 0,6 per cento nel quarto trimestre, invece di un +0,5 per cento, di cui ha riferito il mese scorso. In ONS ha sottolineato che il miglioramento è stato associato con la revisione dell’indicatore per il settore dei servizi, la produzione industriale e la costruzione.

I numeri disegnano il quadro di un’economia che continua a supportare i consumatori in un periodo di approfondimento dei problemi dell’economia mondiale. Recenti studi dimostrano che l’ottimismo delle aziende diminuisce, tra i timori che il referendum del 23 giugno gran Bretagna voterà per l’uscita dalla composizione dell’Unione Europea.

Il rapporto ha sottolineato, le spese delle famiglie sono aumentati dello 0,6 per cento, il che ha aiutato a resistere 2-percentuale di carie investimenti business e la debolezza delle esportazioni. In ONS ha dichiarato che il volume del commercio ritirato da 0,3 punti percentuali del PIL. La divergenza riflette anche in altri indicatori di uscita dal settore dei servizi (la più grande parte dell’economia) è cresciuto dello 0,8 per cento, mentre la produzione industriale è diminuito dello 0,4 per cento.

La pressione globale di rallentamento anche sottolineato alcuni numeri, che hanno mostrato che il deficit della bilancia dei pagamenti della gran Bretagna è aumentato da 20,1 miliardi di sterline a 32,7 miliardi di sterline nel quarto trimestre, che si è rivelato molto al di sopra della previsione di 21,1 miliardi di sterline. Tale valore equivale al 7% del PIL (con un massimo di inizio statistiche nel 1955). L’estensione del deficit della bilancia dei pagamenti è dovuto l’aumento del deficit commerciale e aumentare il deficit del conto di investimento entrate. Secondo gli analisti, deficit può crescere ancora di più, se la gran Bretagna uscirà dall’UE. Inoltre, i dati hanno mostrato che la fine del 2015, un deficit pari a 5,2 per cento del PIL, il massimo dal 1948.



Gran bretagna: tasso di crescita del PIL ha superato le previsioni, il deficit delle partite correnti è cresciuto notevolmente 31.03.2016

Share with traders

Share to Google Plus
Share to LiveJournal
Share to MyWorld
Share to Odnoklassniki