Eurozona: l’attività nel settore privato è cresciuto nel mese di marzo



L’attività del settore privato della zona euro ha riacquistato slancio nel mese di marzo, come è cresciuta al tasso più veloce da dicembre, hanno dimostrato di martedì i risultati preliminari dell’indagine da Makit.

L’indice composito di rilascio è cresciuto più del previsto, fino a 53,7 con 53,0 nel mese di febbraio. Previsto che l’indice migliora fino a 53,2.

L’indice dei responsabili degli acquisti nel settore dei servizi è salito a 54 con il 53,3 mese fa. Prevista la lettura è stata 53,3.

Allo stesso tempo, il PMI ha raggiunto il 51,4, rispetto al 51,2 nel mese di febbraio ed è stato superiore al previsto conto 51,3.

“Il PMI ha mostrato il tanto atteso fine di tendenza allarmante di rallentamento osservato nel corso dei primi due mesi di quest’anno, mettendo la regione nel percorso di espansione del PIL dello 0,3% nel primo trimestre”, ha detto Chris Williamson, capo economista di Makit.

Tuttavia, ci auguriamo che l’aumento nel mese di marzo, sarà il trampolino di lancio per la recente ulteriore stimolo da parte della BCE, progettato per aiutare a stimolare la crescita economica in seguito, nel secondo trimestre e nel periodo estivo, ha aggiunto.



Eurozona: l’attività nel settore privato è cresciuto nel mese di marzo 22.03.2016

Share with traders

Share to Google Plus
Share to LiveJournal
Share to MyWorld
Share to Odnoklassniki