Cbr cerca di abbassare le aspettative di inflazione attraverso i social network



Il presidente della Banca di Russia, Elvira Nabiullina, nel corso di una recente campagna per sradicare le alte aspettative di inflazione ha scoperto che la maggior parte dei russi non sanno che cos’è la Banca centrale e di cosa si occupa, e in realtà di fronte con l’aumento dei prezzi, che, almeno, il doppio statistiche.

Vedendo che calo dell’inflazione al consumo – più di due volte per anno – forse influenzato le aspettative, il regolatore ha lanciato una campagna su internet, studiato per il 57% della popolazione della federazione RUSSA di età superiore ai 10 anni, che, secondo le stime della società di ricerca Ipsos Comcon, passano il tempo sui social network.

Come riportato da Bloomberg, secondo la previsione mediana degli intervistati dall’agenzia di 17 gli analisti, i dati di questa settimana possono mostrare riduzione dell’inflazione. E ‘ ancora in contrasto con le aspettative di inflazione che, secondo un rapporto della Banca di Russia, nel mese di luglio “leggermente” aumentato.

“La nostra gente negli ultimi 30 anni hanno vissuto in condizioni di instabilità e di alta inflazione, e per loro e’ difficile credere che l’inflazione davvero una volta per tutte sarà basso, – si legge nella e-mail di commenti il primo vice presidente della banca centrale RUSSA Ksenia Юдаевой. – Nella nostra situazione non ci sono parole non sono abbastanza efficaci”.

Per Nabiullina, возглавившей Banca centrale tre anni fa, la creazione di comunicazione è il compito centrale in parallelo con lo svolgimento di politica in condizioni più ambizioso dal 1998 la crisi monetaria e la più lunga di 20 anni di recessione. Seguendo l’esempio delle banche centrali dall’Irlanda fino Kenya, la Banca di Russia vuole sfruttare l’attrazione social network, direttamente per trasmettere le informazioni al pubblico, che è diventato il più significativo dopo il passaggio all’inflazione alla fine del 2014.

La banca centrale, che per la prima volta in quasi un anno ha abbassato il tasso nel mese di giugno, non ha fretta di continuare il ciclo di allentamento sullo sfondo delle cupe previsioni per l’inflazione. I trader di derivati ridotto il tasso di riduzione del costo del denaro nei prossimi tre mesi: contratti a termine hanno impegnato alla vigilia della riduzione del tasso di 47 punti base – questo è il valore minimo da fine giugno.

Ora cbr risponde alle domande sulle loro decisioni sul tasso su Facebook, e Nabiullina e il suo vice sono girati in video-spot su YouTube, dove con l’aiuto di grafici raccontano le priorità della politica monetaria e dimostrano la necessità di un rallentamento dell’inflazione. Anche se su twitter cbr principalmente pubblica un link in un messaggio sul suo sito web, ha usato anche il microblogging, proponendo agli utenti di proporre idee di città di caratteri per le nuove banconote da 200 e 2 migliaia di rubli. Il culmine di questa campagna nel mese di ottobre sarà il voto, che sarà trasmessa in diretta tv.

Briefing Nabiullina mostrano ora in diretta sul sito della banca, in cui si possono trovare anche più di una serie di informazioni e di ricerca. La banca di Russia mentre evita il più popolare in Russia network “Vkontakte” e “Compagni di scuola”. Regolatore nel corso dell’anno prevede anche di lanciare un sito web con contenuti didattici per l’economia e servizi finanziari, ha detto Юдаева.

A differenza di molti altri paesi in Russia la Banca centrale deve interagire direttamente con il pubblico e condurre un’attiva politica di comunicazione con l’obiettivo di abbassare più velocemente le aspettative di inflazione, ha detto.



Cbr cerca di abbassare le aspettative di inflazione attraverso i social network 04.08.2016

Share with traders

Share to Google Plus
Share to LiveJournal
Share to MyWorld
Share to Odnoklassniki